L'abito bianco

Scritto da , il 2020-07-31, genere incesti

Il giorno delle nozze si stava avvicinando, Francesca nel frattempo, si era data molto da fare, incontravo spesso degli amici, che mi raccontavano delle notti folli passate a scopare con più uomini, delle volte, per gioco, la portavano alla circonvallazione fuori la città, e si prostituiva, per la rabbia delle professioniste, che così, vedevano calare i loro guadagni per una sera, e poi c'era il rapporto con mio suocero, nato nella notte dei tempi, da quando lei ragazzina, imparava da lui tutti i segreti per diventare la troia che ora è.
Comunque passiamo a noi, mancava circa due mesi al mio matrimonio, e così, un bel giorno, mio suocero e mio padre mi accompagnano per l'acquisto del vestito, e previo appuntamento, ci rechiamo nell'atellie di un amico, arrivati, loro si seggono, e aspettano i miei prossimi passaggi indossando i vari vestiti per scegliere quello più adatto a mè.
Io e Marco, il proprietario, andiamo nell'apposita area, spogliati Paola, così vediamo come iniziare, e in un attimo rimango nuda, mi guarda, mi tocca le natiche, scorre il ventre, sei magnifica, un chiodo, sei bella, si avvicina, sento il calore del suo fiato, mi bacia, mi sciolgo, mi tocca il cosino, e poi ride, certo che sei proprio messa male qui, certo che Francesca nemmeno lo vede un coso così, e ride, forza mettiti questi slip e cosi mi preparo, slip bianchi, reggiseno reggicalze calze e tacchi tutto da sposina vergine, e iniziamo la sfilata, dopo aver indossato l'abito, passo nell'altra stanza dove i due maschi vagliano se si o se nò, io non decido, sono la donna e in famiglia da noi le donne come mè, non contano se non per il sesso.
Dopo un paio d'ore scelto il vestito, Marco dice ai due maschi di andare pure che ora avremmo scelto l'intimo, il trucco le scarpe e le ultime stupidaggini da donne, e così rimango sola con lui, mi si avvicina, mi bacia, mi stringe, io lo abbraccio, e mi lascio cullare tra le sue braccia, in un lungo bacio, poi, si stacca e mi accompagna nel suo appartamento, a fianco del negozio, e una volta che mi ha fatta stendere sul letto, lui si spoglia, e rimane in reggicalze reggiseno, e tacchi, Marco è stupendo, con il filo di trucco sugli occhi è una bela donna, l'ho già vista a una festa con il suo uomo, in minigonna e tacchi, bella da urlo, mi si avvicina, mi accarezza, e noto, che tra le gambe, stà prendendo forma un cazzo stupendo, lo tocco, brava Paola, ora succhialo per bene, e si sistema supina, e io inizio un lungo pompino.
Lo infilo in gola, lo lavoro con la lingua, sento il suo sapore, stringo i testicoli, lo sento stà per venire, sento lo sperma risalire il condotto, e poi lo schizzo liberatorio, inizio l'ingoio, i flotti si susseguono, ravvicinati, non perdono la loro forza, io ingoio, e poi si calma e con maestria ripulisco per bene il suo meraviglioso cazzo.
Brava, sei una brava pompinara, e mi tocca il cazzetto, di fammi provare il cicuccio, e si sistema tra le mie gambe, lo imbocca e inizia, poi ad un tratto mi infila due dita nel culo, il mio cosino si sveglia un attimo diventando duro, due pompate e schizzo il mio debole sperma in bocca a Marco, poi mi bacia, mi riversa il mio sperma in bocca, bevilo troietta è il tuo stupido seme, io bevo.
Dopo una chiacchierata e un caffè, vedo che il suo cazzo è duro, lei sogghigna, ti piacerebbe prenderlo nel culo vero? accenno di sì, sono iptonizzata dal suo cazzo, bene, a breve arriverà Antonio mio marito, deciderà lui il dafarsi, ma non era il tuo compagno, mi mostra la fede siamo sposati da un anno in Spagna tesoro, e così, dopo una mezz'ora Antonio ci raggiunge in camera da letto, mi vede, sorride, ma dai la Paoletta ti sposi allora troietta, stanca di papà e del suocero, e la Francesca come farà poi, e rise, stupido disse Marco, e vini qui amore, lui si denuda e entra nel lettone, bacia Marco, ti amo gli sussurra, e poi noto il cazzo di Antonio, piccolo, normale non come quello di Marco, miguarda e dice, si sono io la donna della coppia non Marco, la puttana che lo prende in culo sono io, e così, lo bacia, lo scappella e dice, lo desidero amore, Marco si stende e Antonio si impala, la scena è stupenda, e poco dopo io spompino Antonio, che comunque ha un ottimo cazzo, ma non resisto, e chiedo spudoratamente ad Antonio di lasciarmi il posto, e così, a mia volta mi ci impalo il, e me lo godo in una cavalcata pazzesca, ansimo, urlo, lo invoco, lo prego di sfondarmi, di farmi male, e così vengo accontentata, mi mette a pecora e mi sbatte come una troia, poi non capisco cosa stia succedendo, Marco si sfila, mi sento aperta, e poco dopo, qualcosa entra, a fatica, urlo, è grosso, sento come un rumore sordo, un flop, e mi ritrovo dentro una mano di gomma, di ottime dimensioni, stupendo, ho fatto un passo avanti, sono sfondata e piena e godo, mi scopa con la mano per un'eternità, e poi mi accascio, esausta.
Marco mi bacia, faremo parecchie prove per il vestito, verranno i tuoi, e poi assisteranno allo spettacolino, che faremo dopo, aperto l'armadio, noto falli mani ecc di tutte le dimensioni, per il tuo matrimonio, avrai assaggiato questa, me la mostra è un braccio di gel con un pugno alla fine, scherzi gli dico, mi distruggeresti, ma nò tranquilla, col tempo lo prenderai e non ti romperà, vero Antonio? certo amore, e mi mostra il suo ano, normale ben chiuso, io lo prendo spesso, quando abbiamo ospiti, e vogliono divertirsi, se ti và, potresti unirti a mè, dice Antonio, io sono la schiava e la troia del gruppo, lo bacio, e Marco mi sfila la mano dal culo, è stupendo, la bacio, e poi mi accompagna a casa.


Questo racconto di è stato letto 6 0 6 5 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.


racconti porno dal ginecologostorie di incesto verestorie porno eccitantiscambio di mogli tra amicisesso con zia raccontiveri racconti incestostorie eroticesito racconti eroticiracconti pornracconti di una moglie troiaracconti porno troieporno mogli al cinemastorie erotiche piediracconti hard lesboracconti erotciracconti pornoracconti sesso amatorialeracconti pprnoracconti erotici mnonno scopa nipote gayracconto pornoracconto di un pompinosissy maid raccontierotici raccracconti scopataracconti erosracconti cuckold realiracc sessracconti sesso gratisracconti sadomasoscambio di coppia forumincesto confessioniracconti di mariti cornutiracconi eroticiracconti fantasie eroticheracconti erotici di zoofiliaracconti tettonaracconti porno gratisraccomti eroticiraccontierticistore pornoracconti mogli che tradisconoracconti moluracconti erotici amatorialeracconti erotici in italianoracconti miluùracconti a 69erorici raccontiracconti sesso suoceramilu cuckoldstorie erotstorie gay romanticheracconti erotici blogracconti erotici trenoraconti picantiracconti erotici di stuproquella porca di mia cognataracconto xxxstorie di sottomesseincesti con nonnegay raccontistorie feticismostorie hot gratisracconti erotici harry potterstorie zoofiliascambio di coppia in spiaggiaracconti incesto padre figliamia figlia mi fa un pompinostore pornoit.sesso.raccontiaddio al nubilato raccontivisita ginecologica eroticaracconti hard incestuosiracconti erotici cuckporno storie realila prima volta con mia cuginala dea del pompinoracconti erotici bendatatrans sborroniracconti erotici gatdonna scopata da animaliracconti erotici in saunaracconti erotici travestitoracconti erotticinero per mia mogliestorie e racconti eroticiracconti erotici nonniracconti erotici i generiracconti incesti pornoporno racconti