Lasciando che mio padre scopasse la mia giovane moglie

Scritto da , il 2020-03-25, genere incesti

A 30 anni mia moglie era un fiore. Pelle liscia, culo duro, cosce vellutate e seni tondi con capezzoli appuntiti.
Mio padre da tempo le aveva messo gli occhi addosso e a me l'idea faceva arrapare oscenamente. Tutte le volte che lopensavo, mi veniva duro tremendamente, anche perche la mia giovane moglie pareva predisposta a farsi sbattere.

Cosi' un giorno, d'accordo con lei, sistemai una piccola video camera in favore del lettone dove lei lo aspettava completamente nuda.
Io l'avevo lasciata libera di fare quello che voleva, tanto dopomi sarei goduto la scena intera dalla video camera.

Mio padre, che aveva la chiave, arrivo' intorno alle nove del mattino, si spoglio' ed entro' direttamente in camera. Li' c'era lei, distesa, nuda, ad aspettarlo.
Vidi che il suo cazzo era gia' dritto e le si avvicino' mentre lei sorridente lo invitava ad avvicinarsi.
Lui prima le palpo' le tette a lungo, poi si getto' sulla bocca gustandone il sapore dolce della lingua vellutata. Si succhiarono a lungo, poi lui discese verso la figa. Le allargo' le cosce e si getto' sulla sua seconda bocca, anche li' succhiando e leccando a lungo.
Vedere mia moglie cosi' a cosce aperte mi diede un certo fremito. La mia mogliettina che si lasciava leccare da mio padre, un uomo sulla sessantina, perverso e libertino.
Lei godeva come una cagna e la sentii gemere forte nella registrazione. Poi mio padre si mise in piedi accanto al letto. Il suo cazzo era dritto e duro come il legno.
Fu allora che vidi mia moglie prenderlo in bocca, leccarlo, farlo scivolare sulla lingua, che roteava sulla cappella violacea.

Quando gia' lui non ne pote' piu' lo vidi allargarle le cosce e, dopo averle piazzato sotto un cuscino, la penetro' forte, sbattendola ritmicamente.
I suoi gridolini superavano le frasi oscene che mio padre le indirizzava ogni volta che ci dava dentro.
Lei gettava la testa indietro e rideva come una troia. La vidi godere in maniera perversa e, quando lui con un grugnito, eiaculo' nella sua figa dovetti farmi una sega paurosa.
Si lasciarono con la promessa di farlo ancora e ancora e ancora.
Naturalmente lei era accondiscendente e pronta a restare incinta, come successe.
Ma lui durante la gravidanza la chiavo' con ancora piu' cattiveria.

Questo racconto di è stato letto 4 9 6 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


racconti erotico gaymariti cornuti bisexracconti prima segadonne che scopano con i cavalliclisteri eroticirecconti eroticiracconti sado masostorie di scambio di coppiaracconti di mogli porcheconnilinguosracconti porno gratisraccontierotiracconti eroticusesso porno racconticuckold raccontogeneri eroticiracconti eroracconti di sesso con donne matureracconti incetostorie pormoracconti erotici spermaschiava padroneprimo fistingracconti donne porchelesbo storieracconti puttanaracconti moglie esibizionistaracconti maturaracconti amatoriali hardracconti erticiracconti eroticmarito cornuto raccontistorie di sesso 69mia cognata porcatacconti pornostorie hard vereguzzon 59racconti erotici ricattoracconti sadoracconti porno culoracconti erotuiciracconri eroticiracconti incesizoofilia cavalliracc sessracconti lesbracconti erotiincesto tra mamma e figlioracconti mogli puttanemoglie femdomracconti gay freemia cognata raccontistorie di sottomissioneerostorieracconti nonno gayracconti erotici milfracconti hard freeracconti di milùracconti erotici con matureerotici raracconti hatdcuckold storieclistere racconti eroticiracconti travestaracconti reali di sessoracconti veri tradimentiracconti massaggiomilù raccracconti erotici itracconti erotici diracconti sesso incestierotici rccontiracconti erotici interrazialivecchi gay porcistorie erotiche vereracconti di mia suocera