Due coccole sul divano

Scritto da , il 2020-03-23, genere sentimentali

C'è ne stavamo li, accoccolati sul divano a tarda notte, come al solito, a gustarci un film nella quiete notturna, per staccare la spina dallo stress giornaliero. Eravamo abbracciati, io con il braccio attorno a lei, come se la stessi avvolgendo, mi sentivo particolarmente abbattuto quella sera e stringerla a me, mi faceva dimenticare ogni tipo di pensiero. In quel momento ero tutto per lei, nulla poteva distrarmi ne ferirmi. Sentivo la sua mano sulla gamba, mi coccolava dolcemente e nonostante i pantaloni, sentivo tutto il suo calore. Piano mi girai verso di lei dandole un leggero bacio sulla fronte, leggero come un petalo di rosa portato dal vento. La sentii sorridere e le se illuminò il viso. Piano piano la sento avvicinarsi ancora di piu, mentre dolcemente le sue labbra mi cercano il viso fino trovare la mia guancia e lentamente si posano su di essa. In quel momento volevo solo stringerla, baciarla e possederla, dolcemente le afferrò il viso e porto le sue labbra sulle mie fino a baciarla, baciarla e ancora baciarla. Sento la sua lingua che si fa strada dirompente nella mia bocca, mi sta dicendo che mi vuole, ora!
Con decisione la sollevò e la faccio sdraiare sul divano mettendomi su di lei, incomincio a baciarla e lentamente scendo sul collo, lo baciò Lu succhio e lo mordicchio mentre sento nel mio orecchio il suo respiro intensificarsi, sento l'eccitazione salire. Con la mano mi prende la testa e la avvicina sempre di più a lei, mentre ritorno sulle sue labbro prendo un momento per guardala meglio occhi, non avevo mai visto uno sguardo così intenso e penetrante, interrompo il contatto sfilandole la T-shirt e scoprendo con mia grande sorpre che non aveva intimo. Ritorno a baciarla, a baciarle il collo mentre con la mano incomincio ad accarezzarle i seni, aumentando sempre di più l'intensità e dando qualche pizzicotto ai capezzoli, la sento genere sotto il mio tocco ma ancora non sa che e solo l'inizio. Incomincio a poggiare la bocca sui suoi seni, girando con la lingua attorno ai capezzoli e succhiandoli passando da un seno all'altro. Sento il suo respiro sempre più affannoso quando mi prende il viso tra le mani e lo avvicina al suo per incominciare a baciarmi intensamente con la lingua e presa dalla foga si muove sul collo, iniziando a baciarlo sempre più forte fino a lasciarmi i segni. Appena liberato dalle sue labbra scendo ancora sui seni ore dargli un ultimo piccolo bacetto prima di salutarli. Lentamente incomincio a baciarle tutto il corpo, mentre con un mano inizio ad accarezzarle i fianchi, e piano piano a scendere nel basso ventre infilandole la mano nei pantaloni. Passo le dita sul suo clitoride in maniera molto dolce, come se lo stesso accarezzando intanto sento dei gemiti da parte sua, appena me ne accorgo noto che gli occhi sono chiusi mentre si mordicchia un dito, mi sposto in mezzo alle sue gambe e le sfilo i pantaloni e le brasiliane fermandomi un momento ad ammirarla. Incomincio a baciarle l'interno coscia di una gamba, poi dell'altra fino ad avvicinarmi sempre di più alla sua amica, fino a baciarla. Sento un respiro affannoso e la cosa mi eccita ancora di più allora lentamente ma non troppo inizio a leccarla con più energia, a fare qualche succhiatuna di qua e di la; sento il suo sapore la sento che si muove sotto la mia bocca, la sento gemere sempre più intensamente, ormai si sta avviando al culmine, lo sento. Prendo un'attimo una pausa alzando lo guardo per guardarla negli occhi mentre mi piega di finire l'opera, lentamente appoggio la mano su di lei e incomincio a muoverla, facendo dei cerchietti col dito torno al clitoride mentre la vedo gemere dal piacere, non fa in tempo a capire cosa le sto facendo che le infilo dentro un dito; l'ho vista letteralmente spostarti indietro mentre lanciava un dolce e tenero gemito di piacere, allora decisi di incominciare a muovere il dito avanti e indietro, sentendola sempre più eccitata, sempre più bagnata, la vedo quasi tremare la piacere, fino a quando non incomincio ad aumentare il ritmo, sempre più veloce, lei sempre più presa ed eccitata fino al momento in cui la vedo bloccarsi e con uno scatto mi blocca la mano mentre mi guarda ansimante.

Questo racconto di è stato letto 8 2 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


tacconti eroticiracconti vecchie troieracconti erotici italianoarchivio racconti eroticiracconti gratis eroticiracconti erotici 69.itstorie cuckoldravconti pornoracconto sculacciatastorie si sessoracconti erotiicraxconti eroticistorie di pissingfilm porno storieraccondi pornoracconti porboracconti poracconti erotiiciracconti di triostorie di dominazioneerotiche storiestirie pornostorie porno cuckoldmariti cornuti e mogli troieracconti cuckold bisexracconti incesti veriraccolta racconti eroticiamatoriali raccontimamme eroticheerotici 69erotici raccontracconti erotici ricattataracconti erotocislave raccontiraccontu pornostorie eroticaravconti eroticistorie dominazioneracconti chiavateracconti di sogni eroticiporno racontiracconti per adultiracconti piccanti gratisracconti erotici di ragazziracco.ti eroticierotci raccontipornoinfamigliarscconti eroticiracconti puttanaracconti del cazzoracconti erotici pretimassaggi raccontiracconti.pornoracconti reali gaystorie porno gratismistress cagastorie mistressracc erracconti casalinghiconfessioni cuckracconti erotici zoofiliaracconti intrigantiracconto porno gratisracconti erotici dominazionespulpgodemichèracconti donne sposateraccinti pornoracconti erotici estateracconti erotici di tradimentii raccconti di miluracconti erotici hardraccnti pornoracconti:eroticiraccinti eroticiracconti erotivci