OPS!! - Aldilandia ( 1 )

Scritto da , il 2020-02-12, genere etero

L’Aldilà sappiatelo è un’immensa fregatura! Si ok, non dovrei diverlo, dovrei lasciarvi con il dubbio di cosa vi aspetta, lasciandovi decidere in cosa volete credere, ma non vorrei che facciate il mio stesso errore…quindi mi presento:

Mi chiamo Gabriele ( tutti mi chiamano Lele) , sono nato in una famiglia cattolica praticante. In casa mia c’erano statuine di santi , rosari e immagini sacre in ogni dove. Le vacanze estive erano quasi sempre in posti con vicino chiese , monasteri o luoghi di pellegrinaggio. Non ho mai potuto festeggiare un solo Halloween perchè mia madre la credeva la “festa del maligno”, sono cresciuto ed ho vissuto la mia vita intera cercando di seguire ogni regola che mi avrebbe garantito un posto in paradiso… e fidatevi che non è facile non peccare , sopratutto quando sei adolescente , hai gli ormoni che s’impossessano del tuo corpo e tutte le ragazze che ti passano vicino ti fanno pulsare il cazzo nei boxer… ma ho resistito, stoico !!
Ogni tanto di nascosto mi masturbavo, lo ammetto, ma questo è un segreto che confessavo ogni domenica prima della comunione al mio parroco!
Mi sono privato di un gran numero di divertimenti e sopportato d’essere sempre quello “strano”, perchè mi avevano detto che questo era ciò che mi avrebbe portato fra i “giusti”…
Poi sono morto a 22 anni … senza aver mai scopato, senza essermi mai ubriacato, senza aver mai fumato una canna o aver fatto una sola di quelle cose stupide che sembravano divertire i miei coetanei…
Ed ora vi starete chiedendo …sei fra i “giusti”?… STO CAZZO!! è la mia risposta!!

Non posso entrare troppo nel dettaglio di come funzionano le cose ad ”Aldilandia” ma sappiate che non esiste inferno o paradiso …è un pò tutto più simile ad un Purgatorio…
Le anime arrivano e si ritrovano ad un livello di base e per avanzare nell’ascesa devi “lavorare”…svolgere alcune funzioni marginali e noiose che le anime più elevate non vogliono fare.. in pratica diventi una sorta di operaio dell’aldilà.
Ciò che hai fatto in vita non conta poi molto.. o meglio ciò che sei in vita poi lo rimani anche da morto ..c’è chi per indole o carattere non supererà mai il primo livello… come superarlo ?? Beh..diciamo che meglio svolgi la mansione che ti viene assegnata e più crediti ti vengono dati.

Io fui assegnato fin dal primo giorno all’ “ufficio Destini”, è un reparto piuttosto importante , il luogo in cui vengono scritti i destini di tutti …questa ovviamente non era la mia mansione…da brava ape operaia , il mio solo compito era di stare seduto durante tutto il mio turno davanti ad un pc .
A me era stata assegnato il monitoraggio del “nord Italia”.. il che vuol dire che dovevo controllare che ogni cosa accadesse così com’era stata scritta dai “superiori”. Non potevo modificare nulla .. non potevo decidere nulla.. controllavo e basta che non mi comparissero messaggi d’allerta .
Segnale Giallo , una modificazione di poco conto che dovevo limitarmi a segnalare e tenere sotto controllo.
Segnale Arancio , una modificazione piuttosto importante da comuncare immediatamente al mio responsabile che si sarebbe occupato di persona della cosa .
Segnale Rosso .. allerta Massima , segnalarla al responsabile e …e poi non lo so , perchè a quanto mi hanno detto , il giorno che ho iniziato non è mai avvenuta!

Sembra un lavoro facile..mi sentivo anche piuttosto fortunato..ma scoprii presto che era di una noia mortale e mi lasciava troppo tempo per maledirmi dall’aver ascoltato mia madre, mio padre ed il parroco !!

In pratica “Aldilandia” è un pò come un universo parallelo dove lavori e poi ti ritrovi nelle zone comuni del proprio livello per socializzare.

Fu nella zona comune che sentii parlare del comando “control + B”, da quello che avevo potuto sentire ti bastava selezionare uno dei nomi delle persone nella tua aerea di monitoraggio , spingere quel comando e ti si apriva sul monitor una piccola finestrella che ti mostrava cosa stava accendendo in quel momento nella sua vita..quello che non sentii di quel discorso , lo scoprii a mie spese il turno successivo…
Ma procediamo con ordine…

Eccomi, di nuovo lì davanti a quel monitor ad annoiarmi…ed eccomi che apro la lista dei “miei” umani di controllare..non conosco nessuno..non ti assegnano una zona in cui puoi dover controllare un tuo caro. Per me non sono altro che nomi senza un volto..
“Ok..proviamo questo comando..”penso cercando in quella lista un nome che m’ispiri. Voglio una ragazza. Cavolo in vita ho sempre cercato di evitarle per non farmi venire pensieri sconci e per cosa? Sarei finito comunque a fare questo lavoro di merda!!
Marta..c’era una Marta all’oratorio, una gran bella ragazza. Mi piace il nome . Apro la sua certella.
“Marta Casetta. 24 anni. Torino” dalla foto sembra anche carina.
“Ok iniziamo con te!” penso . Mi guardo intorno furtivo come se fosse vietato..in realtà non lo è… è un comando che si può usare in caso di Allarme Giallo..

Control + B.. spinto!

Mi copare una finestra sulla destra dello schermo. Eccola lì!
Sta camminando in un centro commerciale.
Beh è decisamente meglio che in foto, penso analizzandola ed è certamente meglio della Marta che conoscevo io. La mia non si era mai messa delle minigonne così corte .
“Dev’essere arrivata l’estate!” penso notando tutta la pelle che aveva scoperta.
Marta si ferma davanti ad un negozio di costumi da bagno.
“Se decide di provarsene uno scopro se ad un morto può venire un erezione!” penso immaginandomela spogliarsi nel camerino.
Entra. Parla con la commessa. Sceglie un costume nero. Va verso il camerino. Chiude la tenda. Inizia spogliarsi guardandosi allo specchio.
Non credevo davvero che due tette potessero essere così belle!..
( se ve lo state chiedendo , no, le anime non hanno erezioni..ma in ogni caso una bella ragazza che si spoglia è piacevole da guardare..)

“Apperò.. lo vedi il furbo che si guarda di nascosto!!” dice il mio “collega” seduto alla scrivania vicino alla mia.
Imbarazzato tento di chiudere la finestra..cercando di minimizzare.
“ma no.. era solo scattato un allarme Giallo .. controllavo..”dico smanazzando sulla tastiera.

Quello che ignoravo di quel comando è che quando apri la finestra in un qualche modo accedi anche ai codici del destino di quella persona..e smanazzando per chiuderla ho combinato un casino!
“Ah beh..si certo!! Ti credo..”dice il mio collega poco convinto “tranquillo non lo dico a nessuno che ti guardi le ragazze nude!!”aggiunge sorridendo e tornando al suo lavoro.
Imbarazzato riporto gli occhi sul mio monitor e…..

ALLARME GIALLO!
Controllo e…porca puttana!! L’allarme giallo è proprio vicino al nome di Marta…
“Calmo..”mi dico consultando il manuale “Giallo non è grave..giallo alle volte si risolve da solo..fai finta di niente.. non possono sapere che la stavi spiando e che per una qualche ragione potrebbe essere per colpa tua…”penso sfogliando il manuale, fino a trovare le avvertenze di quel comando.
“oh cazzo!! Devo aver spinto qualcosa.. ma cosa??” sono nel panico.
Mi chiedo che succede ad Aldilandia quando qualcuno fa errori come il mio?
Magari scopro che l’inferno esiste…magari mi confinano a soffrire per l’eternità…
Dovrei segnarmi nel registro del turno l’allarme ed il codice..dovrei.. ma ho paura. Non sono mai stato coraggioso, nemmeno da vivo!
La spia gialla sul monitor si spegne.

Sospiro di sollievo.. forse l’errore si è sistemato da solo!! Sono salvo!! Penso giurando a me stesso che non avrei più usato quel comando! Mai più!!!

Per il resto del turno mi vedo bruciare fra le fiamme dell’inferno , mi vedo Lucifero che mi deride ..sento la voce di mia madre ripetermi che se abbandono la retta via me ne pentirò!
Curioso come le cose che t’inculcano nel cervello in vita rimangano anche dopo la morte!!
Voglio dire…lo so che non esiste Lucifero, l’inferno…ma forse sono morto da poco troppo tempo per liberarmi dalle mie influenze cattolico cristiane…
Sirena di fine turno. Alla mia scrivania arriva il mio sostituto. Gli cedo il posto.
“qualcosa da segnalare?” mi chiede
“No, tutto normale” rispondo mentendo.
“almeno spero..”penso andando verso la zona comune. Devo assolutamente parlare con qualcuno che è qui da più tempo di me, che sappia cosa posso aver combinato o che quantomeno mi dica le conseguenze che può avere su di me….

Lo avevo sempre immaginato che la prima volta che avessi visto una donna nuda avrei combinato un casino….

Questo racconto di è stato letto 1 0 5 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


racconti porno scambisticornuto sottomessoporno lettureracconti erotici di suocereil culo della nonnaracconti transstorie ponoracconto porno gratisraccontieriticistorie sesso vereinculata dal canela suocera raccontistorie porno gratisracconti erotici amatoriali gratisstoriw pornoeroici raccontiracconti di sesso a treracconti erotickstorie zoofiliastorie amatorialiracconto pompinoincesto raccontiracconti erotici orgiaerotica raccracconti amatoriali per adulti in famigliaannunci69 tradimentiracconti gay al cinemaorge estremeracconti erotici papastorie erotichmio fratello si masturbastorie di masturbazione femminilemoglie raccontisculacciate sessualiracconti milu comracconti animal sexerotici incestiracconti erotici freeracconti tradimenti eroticiracconti erotici inculatamary rider escortracc0nti eroticiracconti erotici analiorge estremeraccondi eroticiracconti porno eteroracconti erotici casalingaraccontierotici.itracconti straponstorie eroricheracconti troiaracconti mamma padronaracconti eroticissimiraconti erotici 69racconti gatracconti mamma figliaracconti proibitiracconti hard italianiprimo pompino raccontocugina zoccolaracconti puttanela mia ragazza in toplessracconti reali sessostorie inceststorie erotiche amatorialiracconti erotici zoocuckold storiestorie di e per adultiracconti erotici cunnilingusraccinti gayracconti eroticviracconti porno animalisverginamento vaginaleracconti erotici69culi rottracconi erotici