Iniziazione di Giulio 2

Scritto da , il 2020-01-25, genere dominazione

Per il secondo incontro, Miss Cleò decise di organizzare una cena da Lei. Giulio procurò la spesa seguendo le precise indicazioni della Padrona e si recò a casa Sua.
Dopo la consueta, umiliante, attesa fuori, potè entrare: la Miss era intenta a chiacchierare al telefono con un'amica e lo degnò di uno sguardo gelido. Gli fece cenno di baciarle le scarpe, di spogliarsi, e di preparare il tutto mentre Lei continuava tranquillamente la propria chiacchierata.
Giulio naturalmente eseguì, docilmente. Preparò con cura i cibi e la tavola e, una volta terminato, si inginocchiò dinanzi alla Padrona che, nel frattempo, leggeva un libro in salotto.
Lei si alzò, lo lasciò lì, in ginocchio, si diresse in cucina, osservando soddisfatta le pietanze e l'eleganza della tavola e consumò la cena tranquillamente, gustando con calma i cibi.
A Giulio non era stato consentito di poter accedere a cenare con la Regina, troppo presto e troppo onore.
Miss Cleò terminò di cenare e rientrò in soggiorno dove Giulio era ancora nudo e in attesa di un responso: si complimentò con lui ma qualcosa non la rendeva pienamente soddisfatta dell'operato dello schiavo. Lui non se ne accorse e non comprese e si emozionò per il complimento di Lei.
La Signora si mise dietro di lui, legò intorno ai testicoli un collarino stretto e si andò a sedere sul divano ordinando a Giulio di pulirle adeguatamente le scarpe e successivamente i piedini. Nel frattempo Lei tirava a sè il guinzaglietto sbilanciando Giulio che era costretto a ricomporsi per non cadere e per non ricevere troppo dolore dalla stretta dei testicoli.
Leccò le decolletè nere lucide della Signora, compresi i tacchi,poi Le sfilò delicatamente le scarpe accingendosi a leccarle i piedini ma, improvvisamente, fu raggiunto da una scarica di schiaffi sulla testa poi sul viso che fecero infiammare le sue guance. Non capiva quale errore avesse commesso nonostante Miss Cleò lo invitasse a riflettere. Nulla, non gli veniva in mente nulla. Gli schiaffi ad un certo punto terminarono e gli fu ordinato di andare a riassettare la cucina. Dopo aver fatto ciò, Giulio rientrò al cospetto di Lei che lo fece inginocchiare ma con il viso rivolto verso il muro e con le mani sul capo.
Successivamente, armata di frustino, iniziò a colpirlo furiosamente così che strisce rosse sempre più evidenti comparvero sulla schiena di Giulio che, tremante ed in lacrime, subiva confuso e cercando di non peggiorare la situazione.
Miss Cleò era furiosa e una volta terminata la punizione, rivolse parole di disprezzo nei riguardi del povero schiavo inerme: non le aveva servito il caffè dopo cena, come da accordi...che grave dimenticanza...era questa la ragione della punizione...
Giulio provò a scusarsi, ripetutamente, ma la Signora non volle sentire ragioni: gli urlò di andare via, gettandogli gli abiti sul pianerottolo e costringendolo ad uscire nudo, senza alcun riguardo. Lui era sconvolto ed invaso da delusione nei confronti di se stesso. Rientrò a casa certo di averla persa.
A tarda notte, quando insonne, sul proprio letto, ripensava all'accaduto, rimproverandosi e offendendosi, ricevette un messaggio che gli fece riprendere colore e lo fece rianimare: ore 8,00, colazione...
Aveva ancora speranza di poter ricomporre la frattura con la Padrona? Si addormentò per qualche ora, speranzoso, in attesa di raggiungerLa nuovamente...

Questo racconto di è stato letto 1 5 2 1 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


racconti porno analiracconti erotixiracconti animal sexla porca di mia cognataracconti erotici coinquilinaracconti scambistiraccontieroticigratismogli troie in spiaggiaracconti la ziaracconti hard al cinemaracconti 69 annunciraconti eroticoi generi di racconti eroticierotici raccomtiracconti di sesso e tradimentiincest raccontiracconti erotici con il caneracconti incesto mamma figlioracconti di mogli puttaneracconti erotici cognatiracconti hard amatorialiracconti collantracconti di erosracconti eortici gaycuckold racconti eroticiprima volta nel culo raccontiracconti vicinail culo di mia suoceracds circolo delle seghesuocera troionaracconti poenocconti eroticiracconti erotismoracconti wroticiracconti sesso verorqcconti pornoracconti erotici cugineracconti porno costrettaracconti erotici estremiincesto con cognataracconti animalsexracconti gay gratisracconti hard mammastorie zoofiliabdsm raccontierotici racconti 69racco.ti eroticii piedi di mia cognatastorie porno incestistorie ponola sorella perversaerotici raccontiraccontimilgeneri eroticistorie porno a fumettirocconti eroticiiomilùerotici racvontiracconti d'incestiaspirante cornutononno racconti eroticiracconti eroticviracconti sexracconti prime esperienze gayenema raccontimilu eroticistorie vere piccantiprima volta nel culo raccontila cognata raccontistorie sesso incestoeroticraccontirapporti anali raccontiracconto cuckoldmio nonno mi scoparacconti zoofilimadre padronaracconto erotico cuginapiccanti raccontiraccoti pornoraccnti milu