L'amore è amore - pt.2/2

Scritto da , il 2020-01-25, genere tradimenti

È proprio vero che bisogna stare attenti a ciò che si desidera… Con il nostro pensiero, noi creiamo il mondo che ci circonda. E io li ho desiderati entrambi, Alessandro ed Enrico, in maniera talmente folle da averli immaginati insieme, e mi sono trovata a vivere dentro uno yaoi!

La verità è che loro due insieme sono la perfezione… complementari come lo yin e lo yang, Ale scopa, Enrico fa l’amore. Ale è metallo freddo, Enrico è legno caldo.

Il tempo, in attesa che Alessandro rientri, sembra non passare mai... Resto in casa, riflettendo sul da farsi... Ma cosa potrei dire o fare? La situazione ha preso una piega decisamente inaspettata.

Alessandro rientra a casa a notte fonda, trovandomi già a letto.

– Alice...

– Ale! Dove sei stato? Ti ho aspettato per tutto il giorno...

Mi sollevo stropicciandomi gli occhi, mi metto seduta sul letto, accendendo la luce sul comodino, e lo vedo: Alessandro è in piedi, davanti a me con i capelli arruffati, e un'espressione stravolta.

– Ale... parlami... che ti succede?

Mi guarda in silenzio, con i polpastrelli segue delicatamente il profilo del mio viso, scorre il pollice sulle mie labbra, poi d'improvviso si avventa sopra di me, mi bacia, vorace, tenendomi per i capelli.

– Lui ti bacia così? – mi strappa di dosso la canottiera e gli slip, mi bacia ancora, morde, mi palpa i seni, mi stringe le carni, incurante di farmi male, con un'urgenza famelica che vince ogni mia difesa. Mi abbandono alla sua foga, la sensazione del suo corpo sul mio mi fa perdere la testa, bramo le sue mani e la sua bocca su di me.

Mi è sopra, mi penetra, con lunghe stoccate sempre più forti. Mi stringe la mano sulla gola, spalanco la bocca per cercare ossigeno, chiudendo gli occhi d’istinto. Il cuore mi batte così forte che sembra schizzarmi fuori dal petto. Uno schiaffo improvviso, sulla guancia, mi brucia la pelle e mi fa trasalire. – Guardami negli occhi.– mi dice, ringhiandomi nelle orecchie – ti ha scopato così, lui? Ti ha fatto godere? – Non ho fiato per ribattere.

Mi morde i capezzoli, strappandomi un lamento, tenendomi ferma sotto di lui, e affonda ancora di più in me, che mi faccio sempre più languida, e godo selvaggiamente mentre mi fotte ancora e ancora, finché mi prende le gambe e mi porta le ginocchia fino al petto, tendendole all’estremo. Si sfila quindi dalla mia figa ancora pulsante per l’orgasmo e poggia la punta del suo cazzo duro sul mio culo, e prepotente mi penetra fin dentro le viscere – ruggendo – il tuo culo però è mio, solamente mio! – fino a urlarmi il suo orgasmo, svuotandosi dentro di me e crollandomi addosso, spossato.

Rimaniamo immobili, in silenzio per un tempo infinito.

– Tu lo ami?

– Ale...

– Rispondimi! Tu ne sei innamorata?

– Io... Ale... vi amo entrambi.

Si sposta sul mio fianco, abbracciandomi

– Ti prego, spegni la luce. – Restiamo allacciati, al buio, ad ascoltare il battito dei nostri cuori ancora in tumulto.

– Mi ha baciato.

– Lo so.

– No, non lo sai. Alice, non so nemmeno io cosa mi sta succedendo.

– Prova a descrivermelo.

– Ho paura che mi guarderai con occhi diversi.

– Non lo farò.

– Sento ancora il sapore delle sue labbra sulle mie... Quando lui è uscito io ti ho voltato le spalle perché non volevo che lo vedessi... mi è venuto duro come il marmo… Ma non è solo questo: ho passato tutto il giorno a pensare a come mi sento quando sono con lui...

– Come ti fa sentire?

– Dannatamente felice. Ma Alice... io non sono gay...

– Hai bisogno di un'etichetta per definire quello che senti? Ale... L’amore è amore, in tutte le sue forme.

– Allora siamo in un bel casino…

Ci addormentiamo così, abbracciati stretti l'uno all'altra. Ciò che il cuore conosce oggi, la testa comprenderà domani.

Questo racconto di è stato letto 1 2 2 6 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


racconti verginegay porno raccontistorie matureracconti eroticomia moglie è una zoccolaeritici raccontiincesti freeracconti porno di coppieracconti mariti cornutiracconti eroticjsorelle incestuoseracconti roticistirie pornoracconti erotici confessionia69 racconti eroticiracconti mistressraccontidimilùracconti porno dal dottoreracconti veri gaystorie hardracconti incesti realistorie porcheracconti erotici clisterestrorie pornoracconti sesso con ziavicina vogliosaeroyici raccontiraccontier69 raccontiracconti erotuciti sborro dentrostorie di milfstorie eroticaracconti erotici con nonnaracconti porno violenzasrorie pornoracconti erotici i generipiccola pompinarastorie trioraccontu gayfarmi leccare i piedierotismo raccontiracconti erotici 2017racconti hard con animaliracconti fratello sorellaracconti lesbiracconti erotici moglieraconti eroticetrans storietrampling storiei generi racconti eroticiracconti erotici iniziazionescritti pornoracconti sexsiracconti reoticistorie cuckoldlettere hard da leggere gratisraccpnti pornoracconti esperienze sessualifratello e sorella racconticulo raccontitarga troionamogli troie raccontiracconti sesso sorellaraccontigayiraccontidimiluracconto primo analelettere hard da leggere gratisracconti mia moglieracconti eroriciracconto bdsmracconti erotocoracconti erotici cazzo piccolosculacciato dalla ziai racconti di milúracconti naturistiracconti eroticiùstorie milùbisex raccontiracconti matrignasiti racconti eroticiricatto analela mamma del mio amico raccontiracconti di tradimenti in vacanza