Il rituale

Scritto da , il 2020-01-19, genere incesti

Mario non aveva solo voglia di far l'amore. Aveva proprio voglia di evadere da quella vita del cazzo a cui sua moglie l'aveva ridotto. Lei non voleva mai scopare, ormai la passione si era ridotta al lumicino. Non c'erano più voglia e occasioni per poterlo fare, anzi il più delle volte quella megera disinnescava la poca passione rimasta rimuginando sul passato e accusando Mario di ogni cosa storta andata nella loro vita. Mario sapeva di avere delle colpe, ma quale uomo, quale marito, quale padre non ne aveva? L'aveva tradita, questo è vero, lo sapevano tutti nel vicinato, ma ormai erano passati vent'anni, doveva necessariamente essere acqua passata, non si poteva rivangare ogni volta la stessa storia. La loro bella figlia poco più che ventenne prometteva bene. Con la maggiore età si era fatta sempre più sexy e interessante. Aveva quella tipica abitudine che hanno le giovani dei nostri tempi, vestirsi in modo da far risaltare le forme, da attrarre gli occhi dei maschietti. E Alessandra aveva quel fisico da puledra in calore che raddrizzava i cazzi con la sola punta della lingua che sfiorava le labbra. Mario era in crisi d'astinenza da sesso, si nascondeva in bagno col cellulare mentre la moglie dormiva e cominciava a visitare tutti i siti zozzi che conosceva. Metteva al minimo il volume così nessuno in casa avrebbe potuto sentirlo, poi si sedeva sul cesso, tirava fuori il pisello e mentre guardava i filmati porno si masturbava.
Gli piaceva un sacco vedere quei video dove la donna si faceva sborrare in bocca o sulla faccia, aveva una particolare predilezione per i pompino, ma quale uomo non ama i pompini? Tutti i maschi desiderano continuamente una donna che si inginocchi a succhiare il cazzo. Mario non era da meno.
Passava così le serate a segarsi guardando i video di tutta questa gente sconosciuta che postava le proprie performance sessuali in internet. In genere in una decina di minuti, dopo aver visto tre o quattro filmati puntualmente veniva.
Quella sera quella cagna di sua moglie si era addormentata alle dieci.
Come ogni sera il rituale della sega stava per prendere il sopravvento. Stava andando in bagno quando sentì dei mugolii provenire dalla stanza di Alessandra.
Erano mugolii inequivocabili, la figlia stava sicuramente guardando un porno, si sentivano i gemiti in lontananza, a basso volume, coperti dalla pesante porta in legno della cameretta.
Avvicinò l'orecchio alla porta e sentì chiaramente il rumore di due che scopavano.
Non bussò, aprì la porta e trovò Alessandra che si stava masturbando sul letto, nuda, con la figa per aria e due dita che penetravano quel bel cespuglietto castano con soave delicatezza. Il cellulare di Alessandra stava trasmettendo un bel video porno in cui una ragazza si faceva sodomizzare da più uomini.
La figlia non si fermò alla vista drl padre e quasi non sembrava imbarazzata. Continuava quel certosino lavoro di dita sulla propria vagina come se nulla fosse.
Mario non si aspettava quella scena e non era in grado di decidere quale emozione o sentimento dovesse prendere il sopravvento. Decise di non scandalizzarsi e di unirsi alla figlia in quella masturbazione così efficace. Si avvicinò ad Alessandra e tirò fuori il cazzo dai pantaloni e iniziò a menarselo mentre con gli occhi seguiva sia il video che stava guardando Alessandra sia le dita della figlia che continuavano a dimenarsi isteriche dentro la figa. Alessandra si muoveva sul letto come posseduta, inarcava la schiena, si mordeva le labbra, si toccava le punte dei capelli e dei capezzoli mentre con le dita agili stava per arrivare all'orgasmo. Mario si era fatto più vicino, poteva sentire l'odore del sesso della figlia, mentre con la mano continuava a masturbarsi, non scostando lo sguardo da quella visione eccitante. Si avvicinò cosi tanto ad Alessandra che lei ebbe la tentazione di toccare il cazzo del padre e lui sentì un brivido percorrere la schiena. Continuava a segarsi con profonda convinzione ma aveva bisogno di qualcosa di più. Alessandra lo guardava ora, mentre col viso beato dall'orgasmo in corso non riusciva a capire cosa stesse accadendo, sembrava in profonda estasi. Chiuse gli occhi e allungando la mano destra sfiorò il cazzo del padre che era lì, così vicino a lei. Lui le prese allora la mano e iniziò a masturbarsi ancora più forte, usando la mano della figlia al posto della sua. Con l'altra mano invece andò a sfiorare prima i peli e poi la figa di Alessandra. Chiudendo gli occhi immaginava già il sapore giovane della vagina della ragazza. Ci infilò le dita e continuó l'opera di Alessandra con la stessa intraprendente delicatezza. Che momento di profondità intimità, si stavano masturbando reciprocamente.
Mentre Alessandra aveva il cazzo del padre tra le mani, sempre supina sul letto, il pisello schizzó sperma tutto intorno bagnandole la pancia, i capezzoli e le lenzuola. Mario continuava a masturbare la figlia con sempre più vigore finché nuovamente nel silenzio della stanza anche Alessandra venne e liberò un sospiro di sollievo. La ragazza spense il cellulare con la mano ancora sporca dello sperma del padre, passò le dita sulla pancia e si portò alla bocca lo sperma raccolto. Aveva un così buon sapore.
Lui le diede il bacio della buonanotte, chiuse la porta dietro se e andò a dormire.

Questo racconto di è stato letto 7 7 7 8 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


racconti erotivracconti erotici zioracconti incesti analigenere racconti eroticiracconti gay prima esperienzacogniatapiccola pompinarai racconti di guzzonracconti erotici di anzianiracconti annuncio69erotici racconti 69racconti eroticinonna viziosaracconti di milu'racconti safforacconti erotici con la suoceraforum femminile raccontiracconti erotici slaveracconti erotici tradimentostorie vere di cuckoldracconti icestostorie di sesso con animalii racconti di miuracconti piccantiraccontieroracconti erotici stuprataracconti al cinema pornoerotici racvontiracconti erorici gaystorie clistererracconti eroticila mia ex mi fa un pompinoraconto eroticoraconti eroticiracconti di porcheraccontimiluracconti porno prima voltaraccconti pornostirie pornostorir pornoracconti incesto madre e figlioracconti erotici tra madre e figlioracconti erotici amicimia moglie si esibisceracconti erotici spiaggiaracconti di sesso con canitopless raccontii racconti di milirecconti eroticidonne incestuosewww.eroticiracconti.itsesso con mia cuginaracconti erotici.comracconti saunaannunci69 storieracconti veri di sessoracconti stupro gaymoglie inculata raccontistorie eroticistorie pornstorie erotiche amatorialial cinema porno con mia moglieracconti erotivcistorie erotivhegeneri raccontiit.sesso.raccontistorie eroticoerotoci raccontitracconti eroticiraccont eroticracconti porno cornutoscopata con il cavalloracconti erotici incesti gaydonne che scopano con i canisesso fra donne e animalimoglie puttana raccontiracconti erotucira cconti pornoracconti erotici cornaracconti erotici cuginiracconti porno freeracconti fetish piedifeticismo forumracconto porno gayracconti erotici gatsito racconti eroticiracconto erotici gayracconto eroticiracconti:erotici