Nonne troie parte 9

Scritto da , il 2020-01-18, genere incesti

Passano un paio di giorni. Dopo averlo ficcato dentro a nonna anche se per pochi istanti mi sego più di prima anche se non ho più osato toccarle. Mi limito a guardarle e a segarmi il più possibile.
Non abbiamo più parlato di quanto è successo ma comincio a pensare che dovrei dedicarmi a qualche troia fuori casa, magari quando tornerà la vedova Teresa che sembrava molto ben disposta o magari qualche amica tardona di nonna come quelle che affollano spesso la casa a metà pomeriggio. Secondo me non sono da meno di nonna, con le loro calze di nylon in bella vista, le loro tette gonfie, i culi da sfondamento.
Ed è con questo pensiero che quel pomeriggio mi sto facendo la mia solita sega nudo sul letto quando entra nonna. È in bustino nero senza coppe e il suo seno è in bella vista in tutto il suo splendore. Niente mutande come al solito e la sua fica è li bella, biondiccia in bella vista. Le calze color daino si reggono coi gancetti e ai piedi ha dei sandali neri con un po’ di tacco.
Emana anche un forte profumo di Chanel e guardandola meglio noto che si è messa il rossetto e ripassata le unghie di mani e piedi con lo smalto rosso.
È davvero bella anzi, più che bella, direi che è “in tiro”.
Mi siede accanto sul letto. Io interrompo,la sega e guardo le sue belle tettone.
Lascio la presa, lei lo afferra. Lo tasta, lo stringe, lo accarezza come se volesse saggiarne la consistenza e poi esclama 'Certo che è davvero venuto grosso stò uccellone'.
Intanto la sua mano comincia a muoversi su e giù... mi sta segando con grande maestria e io la lascio fare mentre la mia mano scivola sulla sua poppa sinistra che strizzo avido con piacere estremo.
Di colpo si ferma, i suoi occhi nocciola fissano seri i miei “ci ho pensato bene. La promessa non ha più senso. Sei troppo dotato. Non è giusto che ti facciamo ammazzare di seghe. Non è giusto per te e non è giusto per noi” dice.
Io la fisso incredulo.
In un attimo si sdraia accanto a me e apre la bocca invitandomi a baciarla.
Le nostre lingue si incrociano, limoniamo. Le sue mani continuano ad armeggiare sul mio cazzo che prende sempre più vigore mentre io la accarezzo ovunque.
Mi faccio forza, scivolo sopra di lei, affondo nei suoi seni e sento le sue mani che sapienti mi guidano nella sua vulva. Sento il piacevole solletico dei suoi peli prima di essere invaso dal piacere della sua vulva calda che lentamente sembra aprirsi al mio cazzo invitandomi ad entrare
“O nonna che bello.... come sei calda”.
“Ti piace amore mio?”.
“Nonna sono anni che vorrei scoparti. Un sogno che si avvera”
“O si amore, scopami, infilamelo tutto forza”.
La penetro fino ai coglioni poi piano piano iniziò a muovermi.
“O si sei davvero un cavallo” mugugna lei che inizia a godere.
Dura pochi minuti perché sono così eccitato che devo arrendermi all’orgasmo “scusa nonna sto già venendo”.
“O si amore di nonna. Vieni, riempimi tutta” mugugna lei che intanto è venuta a sua volta.
“Posso dentro?”.
“Spara tutto cowboy”.
Inizio a pompare a tutta forza “o si nonna, sborro, sborrooooooo” gemo io mentre un fiotto rovente riempie l’utero della vecchia che lo accoglie con piacere.
Lo tiro fuori, glielo appoggio sulle tettone, lei apre la bocca e mi lecca la cappella che ancora ha un rivolo di sperma. Lo beve senza tanti problemi. Le afferro saldo le due tettone, le strizzo sul mio uccello e inizio a muoverle su e giù facendomi una bella spagnola.

Mi accuccio fra le sue belle gambe fasciate nel nylon e le lecco la patata. È piena di sborra mia e sua. Io bevo tutto come un morto di sete. Lei stimolata viene un altra volta, un vero spruzzo che mi colpisce in faccia quasi accecandomi.
“Erano anni che non facevo lo spruzzo” bela la vecchia vogliosa.
Il cazzo mi torna di marmo, lei capisce che voglio tornare dentro ma mi blocca “aspetta che mi giro che così sento di più”.
Piano piano con la lentezza di una donna della sua età si mette a pecorina e mi mette in faccia il suo grosso culone. Ne approfitto per notare quanto sia largo il buco dietro.
“Sei bella sfondata li dietro nonnina” esclamo.
Ride “a porcello anche il culo vuoi?”.
Ma io sono già in pole position per infilarlo davanti e glielo piazzo dentro a forza.
“O si nonna, dopo ti faccio anche il culo. Siii”.
Faccio leva sulle gambe e la monto con tutte le mie forze “calma amore di nonna, calma non abbiamo nessuna fretta”.
“O si nonna, abbiamo tutta l’estate siiii” godo io.
Le mie mani accarezzano le sue gambe, la sensazione del nylon accentua il mio piacere e pompo mentre lei con la testa sul cuscino trattiene le urla a stento.
La sento venire e ogni volta il calore del suo orgasmo mi manda il cazzo in ebollizione. Sborro di nuovo copiosamente ma non sento nemmeno la voglia di fermarmi. Il cazzo mi resta perfettamente duro e continuo a fotterla a tutto spiano.
Alla fine mi rendo conto che stiamo chiavando da più di un’ora. Nonna è tutta sudata e senza fiato ma io sono ancora dietro a montarla come un cane in calore.
Arriva la terza sborrata e le faccio il pieno ancora una volta.
Lo tolgo e mi getto sul letto accanto a lei finalmente soddisfatto.
Nonna si lascia andare e crolla a pancia sotto accanto a me. Avvicina la testa e mi bacia in bocca.
Mi accarezza i capelli “sei uguale a tuo nonno. Grosso e instancabile”.
“O nonna starei qui a scoparti per tutta l’estate”.
Sorride, facendosi forza si alza dal letto “che ne dici se ci beviamo qualcosa di fresco?” ho una gran sete.
“O si nonna anche io sono disidratato”.
Ci puliamo un po’ di sperma con l’asciugamani poi, ancora semi nudi scendiamo in cucina. Zia sta ronfando sulla sua poltrona mezza nuda e neanche ci guarda anche se io guardo la sua patata in bella vista fra le gambe larghe già chiedendomi se anche lei prima o poi cederà.
Nonna tira fuori da frigo una limonata fresca, ne versa due bicchieri e la beviamo mentre continuo a guardare il suo corpo provocante e sensuale.
La mia fantasia corre a quante cose potrò fare da adesso in poi con nonna. Tutte le porcate che ho sempre sognato e mai osato chiedere.
Per un attimo mi chiedo se non sono morto e già finito in paradiso.

Questo racconto di è stato letto 4 3 8 4 volte

Segnala abuso in questo racconto erotico

commenti dei lettori al racconto erotico

cookies policy Per una migliore navigazione questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Online porn video at mobile phone


racconti di scambio coppieracconti incesti suocereracconto incestiracconti di sessoracconti sesso incestoeroticraccontiracconti porno amatorialiinculando mia sorellanuovi racconti pornoracconti erotici tettescopate raccontiracconti erotici i generiracconti moglie ninfomaneracvonti pornoracconti erotici.comracconti erotici porcaracconti hard lesboracconti erotivnel culo di mia suoceraerotici racontierotici raccagami in boccaraccontierticia69 racconti eroticiracconti porno fotoracconti erotici erotici raccontiracconti erotici segawww iomilutacconti pornogeneri di racconti eroticiracconti porno di incestoracconti erooticiracconti erotiictacconti miluraccontierotracconti minuporno racconti amatorialiracconti di segheracconto cuckoldraconti eroticoracconti eroticiùracconti milu comravconti eroticiracconti erotiracconti suocera generoeroticiracracconti perversisuocere porconestorie zoofiliaracconti sexyracconti sui piediracconti erotici spogliatoiola suocera troiaracconto sessoracconti feticistia69 raccprima volta con transracconti ertoticiracconti porno in trenoracconti veri incestoracconti porno animalracconti brevi eroticiracconto porno gratisracconti erotici prima voltacuck raccontistorie di cazzistorie orgescambio di coppia forumracconti erotici prime esperienzeracconti nonno gayracconti eccitantiracconti erotici zoofiliaracconti hard gratisil culo di mia cognataracconti porno scambio di coppiawww.eroticiraccontiraccontiincestiletture eroticheincesto nonna e nipotescambio copiaracconti porno per donneracconti di mamme troiepiedi racconti eroticiracconti di escortracconti erotici con canizia porcellinaprofessionista81fumetti incestiracconti erotici italianiwww.eroticiracconti.itracconti caldi